Come prevenire i malanni stagionali

Come prevenire i malanni stagionali

Raffreddore, mal di gola e tosse, come prevenire i malanni stagionali? Questi sono solo alcuni dei disturbi che accompagnano la stagione fredda. Possiamo prevenirli o quanto meno limitarne l’entità e la durata intervenendo sul sistema immunitario, fornendo all’organismo i nutrienti necessari per il corretto funzionamento.

Prima di tutto, è fondamentale prestare attenzione a quello che si mangia: limitare il consumo di zuccheri raffinati e di carne specie se rossa, preferire i cereali integrali, pesce, legumi e uova, mangiare frutta e verdura di stagione (arance, clementine, cavoli, broccoli, spinaci ecc.). Il consumo di frutta e verdura di stagione è una scelta salutare, ecologica ed economica. Numerosi studi evidenziano come i prodotti assunti nel corso della loro naturale stagione di maturazione abbiamo proprietà nutritive superiori rispetto al resto dell’anno con vitamine e sali minerali essenziali e nelle quantità necessarie per affrontare al meglio la stagione. Rispetto ai prodotti fuori stagione, quelli di stagione non sono coltivati in serre e questo ha un riscontro positivo non solo sulla salute ma anche sull’ambiente (meno uso di pesticidi e di luce artificiale) e sul portafoglio (i prodotti di stagione costano decisamente meno).

Quando la sola dieta non è sufficiente o nei casi di affaticamento fisico (periodi di forte stress, anziani) è buona abitudine ricorrere agli integratori alimentari. Utili sono quelli che contengono Vitamina C, Vitamina D e Lattoferrina.

La Vitamina C o acido ascorbico, per esempio, rende il sistema immunitario più efficiente velocizzando la guarigione in caso di infezioni o di infiammazione.  La Vitamina C interviene sulla produzione di collagene, l’impalcatura portante di ossa, vasi sanguigni e cute e favorisce l’assorbimento di ferro ferroso risultando particolarmente utile nei casi ciclo mestruale abbondante e negli anziani a rischio di anemia. Un’importante carenza di Vitamina C renderebbe infatti  l’organismo più vulnerabile ad infezioni, ridurrebbe l’assorbimento di ferro e la produzione di collagene (aspetto critico soprattutto nei soggetti che soffrono di patologie osteoarticolari).

Il fabbisogno di Vitamina C è di 45 mg/giorno. In caso di infezioni, stress, infiammazione il fabbisogno aumenta fino a 1000 mg/die.

Altra fondamentale vitamina è la Vitamina D, nota per la sua azione a livello osseo e muscolare. In realtà la Vitamina D è anche un attivatore immunitario necessario per la soppressione di infezioni batteriche e virali. Per tale ragione è opportuno dosarla periodicamente (con le analisi del sangue) e in caso di carenza (valore inferiore a 20 nanogrammi/millilitro) integrarla. La carenza di Vitamina D è comune negli anziani, per la ridotta esposizione solare (principale fonte di Vitamina D) e nelle donne in menopausa, a causa del calo di estrogeni, ormoni fortemente coinvolti nel metabolismo della Vitamina D.

Le dosi giornaliere di Vitamina D da assumere variano tra le 800-2000 unità internazionali (UI) a seconda dell’obiettivo terapeutico.

Altra importante alleata del sistema immunitario è la Lattoferrina, una proteina normalmente presente nelle secrezioni umane (lacrime, saliva, liquido seminale, secrezioni vaginali, latte materno e colostro, dove raggiunge la massima concentrazione) e con un ruolo attivo a livello immunitario.

Per molto tempo si è ritenuto che la Lattoferrina dovesse la sua azione antibatterica esclusivamente alla capacità di legare il ferro, creando cioè in sito un ambiente povero di questo elemento e quindi non idoneo alla crescita batterica, essendo il ferro un oligoelemento indispensabile per la replicazione dei batteri. In realtà questo meccanismo rappresenta solo una parte dell’azione della Lattoferrina. È stata dimostrata un’interazione diretta della Lattoferrina con diversi germi patogeni (virus e batteri) che impedirebbe da un lato il legame del patogeno alla cellula ospite (necessario per l’avvio dell’infezione) e dall’altro la morte stessa del patogeno.

Ma la Lattoferrina agisce anche sul sistema nervoso (azione protettiva), sul sistema vascolare (azione vasocostrittiva), sul fegato (riduzione dei trigliceridi e dello stress ossidativo), tratto gastrointestinale (aumento delle risposte immuni), sullo scheletro (sintesi di tessuto osseo) risultando quindi necessaria per il corretto funzionamento e benessere dell’intero organismo.

 

Prova il Tripack di Lattofenix scontato del 60% e con spedizione gratuita.

Lattofenix Integratore Lattoferrina Difese immunitarie

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Ultime notizie:

ASPETTA PRIMA DI ANDAR VIA!Non lasciarti sfuggire lo sconto di € 5,00 sul primo acquisto sul nostro sito.(*)
Compila il form e riceverai il buono da usare su tutti i prodotti.

(*) Valido per una spesa di almeno € 50, per un solo utilizzo. Il buono sconto non è cumulabile con altre promozioni in corso. Spese di spedizione gratuite a partire da €50 al netto di eventuali codici sconto.

Compilando il form autorizzo al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 D.Lgs. 30.06.2003 n. 196 e dell'art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 GDPR.

Raggiungi una spesa minima di 69€ e aggiungi gratuitamente una confezione di Lattofenix per dare sostegno alle tue difese immunitarie.

LATTOFENIX

Promo 3Pack a € 30,00 con spedizione gratuita